AIR Artiste in Residence 2020 // Programma di Residenze Non Riservate

Non Riservato presenta AIR-Atiste in Residence un programma di residenze per l'estate/autunno 2020. Dal 16 luglio all'11 ottobre 2020 si sussegue un calendario di residenze, che vedrà ospitare  16 giovani artisti soli o in coppia, in collaborazione con la Cattedra di Scultura dell'Accademia di Belle Arti di Brera di Vittorio

Inizia

13 Luglio 2020 - 00:00

Finisce

11 Ottobre 2020 - 00:00

Non Riservato presenta AIR-Atiste in Residence un programma di residenze per l’estate/autunno 2020.
Dal 16 luglio all’11 ottobre 2020 si sussegue un calendario di residenze, che vedrà ospitare  16 giovani artisti soli o in coppia, in collaborazione con la Cattedra di Scultura dell’Accademia di Belle Arti di Brera di Vittorio Corsini, in occasione della sua mostra Light Mood.

Le residenze si concluderanno con una mostra collettiva finale.

Tutti i progetti degli artisti in residenza sono fruibili su AUDIO CITY MAP, una mappatura artistica della città di Milano.

PROGRAMMA
13 – 19 Luglio // Paolo Manfredi 
Il lavoro proposto per la residenza , parte da una riflessione sul linguaggio in particolare sul suo utilizzo all’interno di “giuochi linguistici”, come parole crociate o indovinelli, su i segni che compongono i codici criptati, e sulla pratica quotidiana del compiere azioni ripetute, ma non come monotona e deprimente consuetudine, bensi come lenta e consapevole acquisizione di un abitudine tramite la pratica e l’esperienza. La proposta è quella di scrivere ogni giorno, su una vetrina dello spazio (con pitture lavabili), una sorta di indovinello , la cui soluzione sarà anch’essa presente sulla vetrina, ma traslata in un codice composto di segni-simboli, ri-elaborato. Per comprendere questo codice, sarà affisso un foglio con la traduzione di ogni lettera dell’alfabeto italiano, nei segni del codice, cosicché lo spettatore interagendo riesca a trovare da sé la
soluzione o risposta della frase. Ogni sera la vetrina verrà pulita.
Esempio: Monotona e deprimente consuetudine
Risposta: !&!£!)!()!”%
20 – 26 Luglio // Andrea Como, Michela Zanini
Cosa accade quando il modello virtuale si fa corpo nel reale?
Data la condizione attuale che impone un cambiamento nella fruizione diretta dell’opera d’arte e in senso più generale nel rapporto tra soggetto e oggetto, proponiamo una ricerca volta a indagare la relazione tra la materia virtuale e quella reale. Vorremmo quindi inserire nel nostro progetto di residenza l’utilizzo della stampante 3D a filamento, non solo come mero strumento ma rendendola parte integrante del processo creativo.
27 Luglio – 2 Agosto // Lucia Amitrani 
Ricostruzione di percorsi: mappe di movimento.
Ho intenzione di portare avanti una ricerca attraverso percorsi casuali nell’area circostante via Paisiello 5 a piedi o in bici nel tentativo di collegare un punto interno, quello che sarà il mio punto 0, con le infinite possibilità di incontro con l’esterno. Il Territorio si configura così come una esplorazione in movimento, come un insieme di percorsi che chiamano ad essere esplorati e vissuti per poi essere fissati nella materia tramite ricostruzioni di mappe di movimento. Un incontro con il territorio e lo spazio non inteso come un singolo punto ma come un tessuto di percorsi vissuti.
3 – 9 Agosto // Ying Donglin, Zhu Yaning
Progetti : “Instagram” Ying Dongling, installazione multimediale
“###” Zhu Yaning, installazione multimediale
L’identità individuale non nasce, è spesso il risultato di una miscela di esperienza personale e memoria collettiva. Gli individui dipendono dall’esistenza sociale e si penetrano a vicenda. Lo studioso olandese Gilt Hofstad ritiene che l’identità personale includa più livelli: “Una persona appartiene sempre ai seguenti diversi livelli o marchi di identità: livello nazionale, livello geografico / etnico / fede / lingua, livello di genere, intergenerazionale Livello, classe o livello di vita, livello organizzativo o professionale, ecc.
Pertanto, abbiamo almeno una doppia prospettiva quando discutiamo di questo argomento: vedere la superficie reale delle cose e le metafore sottostanti e collegare le vecchie scene in memoria attraverso nuovi contesti. Dal materiale e dal contenuto di questo lavoro al senso storico del tempo trasmesso dal significato, l’effetto a cascata di immagini e contenuti diversi, con la decostruzione della decostruzione e la riorganizzazione del cubismo, sovrapponendo navette nel tempo e nello spazio. Usando strati di strutture
come specchi, luci, tende, ecc., Per mappare il rilascio dell’identità individuale dell’individuo nel collettivo e provare a liberare questo potenziale potere.
24 – 30 Agosto // Marta Galbusera, Chiara Ponti 
Mosche sui limoni.
Appuntiamo le parole; verghiamo su ogni cosa sia scrivibile nella speranza di poter esternare l’immagine divampata all’improvviso. Ci rassicuriamo credendo così,che il necessario sia stato fatto; gettiamo via il foglio consapevoli di aver introiettato il senso della parola, ma ben presto – sempre troppo presto – ci rendiamo conto che tutto questo non basta. Non è la definizione a interessarci. Non è la lingua. Non è la bocca di chi la pronuncia o la mano chel’ha scritta. Ciò di cui capiamo aver bisogno, è vedere la sua immagine.

Tentiamo allora di ricordare quel lampo che accecandoci ardentemente, ha permesso ai nostri occhi di vedere qualcosa, le cui fattezze, consentono di sbiadirne i limiti consacrati.

Fuoriposto, come mosche sui limoni, continuiamo a guardare.
Osserviamo Questa realtà che prima di ora non ci apparteneva.
Finalmente,apolide tra gli apolidi: vediamo.

Il Progetto per la residenza, consiste nel realizzare una produzione di lavori nati da immagini scaturite dalla lettura di poesie. Gli interventi potranno riguardare l’utilizzo delle vetrine e dell’interno spazio espositivo.

31 Agosto – 6 Settembre // Yasmine Chiboub
Il computer e l’evoluzione delle immagini digitali in generale, aumentano le possibilità del visibile, possono trasportarci in immaginari che assumono sempre di più le proprietà dell’invisibile, dando forma a immagini fantastiche e utopiche, che accorciano la distanza tra il mondo attuale e un mondo nuovo, altro, diverso, futuro.
Quelli che Alain Berthoz chiama vicariance «sono i mondi che l’uomo inventa nella realtà della vita quotidiana, trasformandola secondo i propri desideri. Sono i mondi che l’immaginazione plasma nei romanzi e nell’invenzione narrativa. Sono anche i mondi cui possiamo accedere con le moderne tecniche di imaging, e sono i mondi immaginari detti virtuali(…)In questi mondi si possono interpretare delle sceneggiature per anticipare il futuro, e anche per far sì che esso si realizzi. Grazie a questa digressione attraverso l’irreale, il cervello diventa non solo un simulatore, un emulatore, ma anche un interprete, un creatore.»
La mia proposta per Non Riservato è quella di ridisegnare l’interno dello spazio espositivo, tramite dei software di modellazione 2D e 3D.
In questi disegni virtuali però, modificherò lo spazio visibile aldilà delle due vetrate. Al posto di via Giovanni Paisiello, ci sarà uno scenario naturale, che trasporterà virtualmente lo spazio espositivo in un luogo altro, incontaminato e lontano dalla città.
Il disegno verrà realizzato tramite un computer che sarà collegato ad un secondo schermo rivolto verso le vetrate che si affacciano sulla strada. In questo modo lo spazio in questione prenderà vita su due schermi e il processo creativo sarà democraticamente condiviso con chiunque voglia assistervi.
Ci terrei inoltre a lasciare alcuni libri a disposizione di chiunque volesse sfogliarli.
7 ‐ 13 Settembre // Federico de Lorentis
La residenza testimonia due intensi momenti vissuti in questo 2020.
La quarantena è stato un periodo difficile e inaspettato che ha segnato un cambio di punto di vista e una nuova consapevolezza di sé stessi.
La riapertura è invece un ritorno a quella famosa “normalità” tanto messa discussione in questi mesi.
Questo momento, la residenza, evidenzia entrambe le dinamiche che abbiamo vissuto.
Dall’essere fermi e vicini a sé stessi all’essere dinamici e equidistanti dagli altri.
14 – 20 Settembre // Anca Adina Bettega
Take a day – metropolitan performances
“Take a day” è il titolo di una serie di opere che partono dall’appropriazione dell’ambiente urbano, dalla riflessione sul rapporto con la città, con gli spazi pubblici e privati, con il collettivo e l’intimità.
“Take a day”, prendi un giorno, è un format creato nell’ottobre del 2020, non ha una data di fine, né una durata precisa, quel che take a day mantiene nel corso delle varie esposizioni è la voglia di ridisegnare i confini del nostro rapportarci con l’esterno.
“Take a day“ prende vita nella realtà e nello spazio digitale di un blog, oggetti del quotidiano, dell’ambiente urbano e di quello privato vengono suonati, successivamente vengono imballati da pluriball e digitalizzati attraverso la creazione di un qr code direttamente collegato al blog.
Per la residenza Non Riservata Take a day si concentra su sei oggetti trovati nell’ambiente metropolitano del quartiere di Loreto, i sei oggetti scelti sono; un’altalena, un panettone di cemento, una cabina telefonica, un distributore 24h, dei campanelli di biciclette e un dissuasore di sosta in metallo che prendono vita durante la settimana di residenza.
21 – 27 Settembre //  Adriana Acquaviva
In un momento storico in cui il mondo è sottoposto ad una pausa forzata è chiamato a riflettere e a mettersi in discussione.
Le distanze prima percepite, ora divengono tangibili e l’essere umano in questo non può che sentirne il disagio e i limiti di una condizione innaturale.
Questa residenza pone come sfida il superamento delle distanze e il raggiungimento di una comunicazione che possa rispondere alle esigenze primordiali dell’uomo.
Servirsi di diverse forme di comunicazione per sviluppare un linguaggio visivo che possa riconnettere le persone e portarle a toccarsi senza più dover temere un contagio.
La mia permanenza in “NonRiservato” porterà il nome di “Convivium”, dedito alla celebrazione del banchetto, alla condivisione dello spazio con Adina Bettega e gli spettatori tutti.
Lo spazio è qua posto a soddisfare le esigenze emerse in questo periodo, interpretandolo sí come uno spazio espositivo di condivisione, ma soprattutto come Atelier, in cui il pensiero creativo emerge ed ha luogo di esistere.
28 Settembre – 4 Ottobre // Elena Campus, Benedetta Lucca
Durante l’ultimo anno abbiamo entrambe lavorato sulle relazioni, producendo diversi lavori sia tridimensionali che digitali.
La nostra intenzione è quella di proseguire con questa poetica realizzando un progetto più performativo adatto al luogo scelto.
5 – 11 Ottobre // Francesca Frigerio, Nicola Rossini
Il periodo d’isolamento recentemente vissuto, ha aperto una nuova dimensione nella quale abbiamo trovato la possibilità di cogliere dettagli che prima venivano disattesi dalla frenesia e dalla velocità del nostro vivere.
La nostra intenzione dunque è quella di cercare di cogliere attraverso questo progetto di residenza i dettagli che incontreremo durante l’esperienza nel quartiere usandoli come fondamenta per un processo creativo aperto.
Non sarà centrale solo la questione dello spazio come gli angoli delle strade e i suoni della città, ma anche quella del tempo intesa come dimensione scandita dalla vita stessa del quartiere e dei suoi abitanti. Fondamentale per noi sarà il porci con disponibilità verso l’accadere e il manifestarsi della quotidianità, cogliendo in questo progetto la possibilità di stare accanto alle persone che incontreremo nel quartiere.

Associazione Promozione Sociale
Non Riservato

Via Giovanni Paisiello, 5
20131 – Milano

C.F. 97707020158

info@nonriservato.net

Sostienici!


Oppure inviaci un bonifico con la causale “erogazione liberale” a queste coordinate IBAN: IT29A0306909606100000133194
INTESA SANPAOLO SPA – FILIALE ACCENTRATA TERZO SETTORE intestato a; APS NON RISERVATO

Sponsorizza

Associa la tua immagine a quella di Non Riservato attraverso le nostre attività! Vivaci, creative ed innovative sono in grado di coinvolgere le persone in modo attivo. Sono diffuse nella città e attraverso i nostri canali possono raggiungere capillarmente un pubblico diversificato, partecipe e attento.

Iscriviti alla nostra Newsletter adesso!

TOP

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi